Debiti previdenziali e contributivi, compensazione anche con i crediti da superbonus

Una società pone un quesito in merito alla possibilità di utilizzare i crediti d’imposta derivanti dalla detrazione per il superbonus in compensazione con debiti previdenziali e contributivi relativi al proprio personale dipendente. Nel caso Continua a leggere…

Le donazioni di denaro dall’estero sono esenti da imposta

Nella risposta 7/2024 l’Agenzia delle entrate tratta della tassazione, ai fini dell’imposta di donazione, di una donazione di denaro depositato su un conto estero da parte di donante estero a un  beneficiario italiano, riguardo al quale si afferma che in assenza dei criteri di collegamento con lo Stato italiano l’atto di donazione non è da assoggettare all’imposta sulle donazioni.

Continua a leggere…

Gestori di piattaforme web, prorogato al 15 febbraio l’obbligo di comunicare i redditi

A partire dall’anno in corso entra in vigore l’obbligo di comunicare i redditi prodotti tramite piattaforme web che complessivamente, tramite la vendita di beni (auto, vestiti, mobili usati, ecc.) e servizi (ad esempio, gli affitti brevi) producono incassi con un importo totale del corrispettivo da 2.000 euro nell’anno per almeno 30 operazioni.

Continua a leggere…

Adempimento collaborativo, le novità dal 2024

Il regime di adempimento collaborativo, istituito con il D.lgs. 128/2015 – rubricato “Disposizioni sulla certezza del diritto nei rapporti tra fisco e contribuente” – si pone come obiettivo un rapporto di fiducia tra amministrazione fiscale contribuente, da raggiungere tramite un dialogo effettivo e costruttivo, costante e preventivo con il contribuente su elementi di fatto, compresa l’anticipazione del controllo, finalizzata a una comune valutazione delle situazioni suscettibili di generare rischi fiscali.

Continua a leggere…

Bonus fiscali e irrilevanza reddituale della differenza tra credito d’imposta e costo d’acquisto

Uno studio associato, che rappresenta di svolgere attività di “Servizi forniti da dottori commercialisti” nella forma giuridica di associazione professionale, intende acquistare crediti d’imposta relativi ai bonus fiscali introdotti dal Dl 34/2020 (decreto rilancio) per interventi di ristrutturazione edilizia, e precisa che:

Continua a leggere…

Riforma fiscale e Statuto del contribuente: come cambia l’interpello

Il decreto legislativo n. 219 del 30 dicembre 2023, approvato dal Governo in attuazione della legge delega di riforma fiscale (n. 111/2023) – in vigore dal 18 gennaio 2024 – introduce importanti innovazioni allo Statuto dei diritti del contribuente, che dalla sua emanazione, avvenuta nel 2000 con la legge n. 212, ha rappresentato lo strumento a garanzia proprio dei diritti dei cittadini e il fulcro del dialogo tra questi e l’Amministrazione finanziaria.

Continua a leggere…