Le misure per le imprese nel decreto aiuti

Con l’approvazione da parte del Consiglio dei ministri, lo scorso 5 maggio, diventano operative le nuove misure a sostegno di famiglie e imprese che mirano a limitare gli effetti della crisi in Ucraina. Si tratta della distribuzione di ris Continua a leggere…

Donazioni Covid deducibili dal reddito d’impresa: beneficiari, tracciabilità e utilizzo

L’art. 66 del decreto cura Italia (Dl 18/2020) promuove le erogazioni liberali per fronteggiare l’evolversi della pandemia e prevede:

• che per le erogazioni liberali in denaro e in natura, effettuate dalle persone fisiche e dagli enti non commerciali, in favore dello Stato, di Regioni, Enti locali territoriali, Enti o Istituzioni pubbliche, fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro, compresi gli enti religiosi civilmente riconosciuti, spetta una detrazione IRPEF del 30%, per un importo non superiore a 30.000 euro;

Continua a leggere…

Imposta di bollo e fatturazione elettronica

Con l’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica, prima verso le Pubbliche amministrazioni e poi verso i privati, l’articolo 6 del Dm 17 giugno 2014 ha regolamentato l’assolvimento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche, prevedendo l’obbligo di riportare una specifica annotazione su quelle soggette a tale imposta e disponendo modalità e termini di versamento.

Continua a leggere…

Quale regime fiscale per i neo residenti

In presenza di determinate condizioni, sui redditi prodotti all’estero dalle persone fisiche è previsto un regime opzionale di imposizione sostitutiva (art. 24-bis del TUIR), in base al quale l’opzione si perfeziona con la presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in cui la persona fisica ha trasferito la residenza fiscale in Italia o della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta successivo.

Continua a leggere…

Brexit e regime fiscale per gli impatriati: il principio di non discriminazione

Il Dl 34/2019 (decreto crescita) ha modificato alcuni requisiti soggettivi e oggettivi per l’accesso al regime speciale per lavoratori impatriati, incrementato le percentuali di riduzione dell’imponibile fiscale dei redditi agevolabili e previsto, in presenza di determinate condizioni, l’estensione per un ulteriore quinquennio del periodo agevolabile. Le modifiche normative si applicano “a partire dal periodo d’imposta incorso”, ai soggetti che dal 30 aprile 2019 trasferiscono la residenza in Italia ai sensi dell’articolo 2 del TUIR (DPR 917/1986) e risultano beneficiari del regime speciale.

Continua a leggere…

Commercio al dettaglio: dal 3 al 24 maggio la domanda per i contributi a fondo perduto

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dello scorso 7 aprile del decreto attuativo del Ministero per lo Sviluppo economico, firmato il 24 marzo, diventano operativi i contributi a fondo perduto destinati commercio al dettaglio previsti dal decreto sostegni-ter (Dl 4/2022).

Continua a leggere…